Contatti linguistici nell’Alta Val Susa. L’esempio di Chiomonte - Archive ouverte HAL Access content directly
Conference Papers Year : 2016

Contatti linguistici nell’Alta Val Susa. L’esempio di Chiomonte

Jean Sibille
  • Function : Author
  • PersonId : 953268

Abstract

1. Introduzione. Nell’Alta Val Susa il dialetto occitano locale è a contatto con altre due lingue vernacolari: il piemontese e il francoprovenzale. La lingua dominante e anche quella ufficiale, è l’italiano che si è sostituito al francese negli anni ’80 dell’800 come lingua dell’amministrazione comunale e della scuola. 2. Situazione geografica e topologica del comune di Chiomonte 3. La parlata occitana di Chiomonte e l’effetto del contatto con le altre lingue. 4. Situazione sociolinguistica e stato delle pratiche. 5. Conclusione : Anche se da questa parte del confine il processo di regressione degli idiomi locali è sfasato di una cinquantina di anni rispetto alla situazione dalla parte francese, il dialetto di Chiomonte non è più trasmesso: è una lingua in grande pericolo. il carattere molto periferico della parlata di Chiomonte nell’insieme occitano, rende difficilissima l’identificazione con uno standard o una koinè esistente che potrebbe essere un elemento di rinascimento linguistico. Globalmente l’italiano si sta generalizzando non soltanto come lingua degli usi formali, ma anche come sola lingua di comunicazione quotidiana, a scapito delle altre lingue.
Fichier principal
Vignette du fichier
JS_Chiomonte_Udine.pdf (755.74 Ko) Télécharger le fichier
Origin Files produced by the author(s)
Loading...

Dates and versions

hal-01399448 , version 1 (18-11-2016)

Identifiers

  • HAL Id : hal-01399448 , version 1

Cite

Jean Sibille. Contatti linguistici nell’Alta Val Susa. L’esempio di Chiomonte . XLVIII Congresso internazionale di studi della Società di Linguistica Italiana (SLI), Sep 2014, Udine, Italy. pp.395-414. ⟨hal-01399448⟩
135 View
466 Download

Share

Gmail Mastodon Facebook X LinkedIn More